4° Reggimento Alpini Paracadutisti “Monte Cervino” – Struttura

Militare munito di pistola mitragliatrice H&K MP5 SD

Il 4° Reggimento Alpini Paracadutisti “Monte Cervino” comprende un comando, articolato nelle sezioni Maggiorità e Personale, OAI, Logistica e Amministrazione, e Compagnia Comando e Servizi, alla quale vanno ad aggiungersi due Compagnie Fucilieri. Nella Compagnia Comando e Servizi sono inoltre inseriti il Plotone Trasmissioni ed il Plotone Ricognizione. Il primo assume un’ importanza molto forte, in missioni ove le pedine nello scacchiere possano trovarsi ad agire in profondita’ nel territorio nemico o comunque molto distanti da altri elementi di supporto. Il Plotone Ricognizione consente l’ espletamento di missioni d’ esplorazione a carattere tanto strategico quanto tattico, senza tralasciare i compiti di sicurezza. Molto importante il ruolo di individuazione, predisposizione e controllo delle zone di lancio.

Operatori armati di fucili d’ assalto M4 S.O.P.MOD. (Special Operations Peculiar Modification), equipaggiati con lanciagranate M203 ed ottiche ACOG

Le due compagnie fucilieri si articolano come segue:

– Comando: composto da un Comandante, un vice Comandante, un Aiutante di Compagnia ed un Ufficiale Medico.

– un Plotone Comando: formato da una Squadra Comando (comprensiva di tre Aiutanti di Sanità) ed una Squadra Trasporti logistici.

– tre Plotoni Fucilieri: due dei quali sono muniti di VM-90 ed uno di V.B.L. (Veicolo Blindato Leggero) Puma. I plotoni sono alle dipendenze di un nucleo Comando con Comandante, vice Comandante e costituiti da una coppia di fucilieri tiratori scelti, tre squadre fucilieri di sei elementi muniti di una mitragliatrice di squadra Minimi ed una squadra armi composta da sei uomini comprendente due mitragliatrici di squadra MG-42/59. Il plotone facente uso dei V.B.L. Puma e’ composto da tre squadre da dieci elementi su due blindati leggeri ciascuna. Un ulteriore mezzo e’ invece adibito ad uso da parte del Comandante, vice Comandante, Pilota e Radiofonista.

– un Plotone Armi di Supporto: composto da quattro squadre controcarro (formate da quattro elementi, in grado di schierare 2 lanciatori Milan ciascuna od altrettanti lanciarazzi Panzerfaust 3 o TOW), quattro di mortai da 60 mm (composte da tre uomini e dotate di M2 statunitensi da 60 mm) ed una armata di lanciafiamme (forte di sette elementi). Oltre al Comandante, fanno parte del plotone anche un radiofonista ed un fuciliere addetto al tiro dei mortai.

Storia >

Struttura >

Selezione >

Ambito Operativo >

Armi >

Attivita’ Operative Note >

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito - By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito - The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close