4° Reggimento Alpini Paracadutisti “Monte Cervino” – Attivita’ Operative Note

Nel 2003 il reparto ha preso parte ad alla missione ANTICA BABILONIA in Iraq

Il primo dispiegamento operativo fuori area del “Monte Cervino” avviene nel 1993, in occasione della misione missione “ONUMOZ” in Mozambico. Al contingente italiano spettava il compito di monitorare e verificare il cessate il fuoco, la separazione e smobilitazione delle forze contrapposte e la raccolta e distruzione delle armi. Ai nostri militari era inoltre affidato il compito di sorvegliare il cosidetto “Corridoio di Beira”, che dall’ omonimo porto conduceva al confine con lo Zimbabwe.

Nel 1997, una Compagnia del reparto è schierata a Rogatica, in Bosnia, nell’ambito della missione “JOINT ENDEAVOUR”, con compiti di pattugliamento e controllo del processo di disarmo delle forze contrapposte. Il “Monte Cervino” fara’ ritorno nel teatro nel 2000, dispiegandosi nella sua totalita’.

 

Un operatore offre una bottiglia di acqua minerale ad un civile iracheno

 

Il 2002 vede gli operatori arrivare a Kabul, in Afghanistan, nell’ ambito della missione di peacekeeping I.S.A.F. (International Security Assistance Force), effettuando pattuglie e scorte a beneficio di diverse personalità del nuovo governo afghano, insediatosi il 22 Dicembre 2001.

 

Nel 2003 il reparto ha preso parte ad alla missione ANTICA BABILONIA in Iraq

 

Nel 2003, sempre in Afghanistan, una Compagnia del “Monte Cervino” è parte della Task Force “NIBBIO” di stanza presso Khowst (sul confine pachistano), partecipando ad operazioni contro terroristi di Al Qaeda e talebani, e riscuotendo il plauso dei colleghi stranieri (in particolar modo statunitensi).

 

Nel 2003 il reparto ha preso parte ad alla missione ANTICA BABILONIA in Iraq

 

Sempre nel 2003, il reparto ha preso parte alla missione “ANTICA BABILONIA” in Iraq, dove ha schierato un Plotone rinforzato composto da circa 40 uomini ed inserito all’ interno della Task Force “COBRA”, unitamente al “Col Moschin”, che ha supportato e coadiuvato. I Ranger hanno inoltre effettuato pattugliamenti notturni e diurni in zone particolarmente a rischo.

 

Nel 2003, sempre in Afghanistan, una Compagnia del “Monte Cervino” è parte della Task Force “NIBBIO” di stanza presso Khowst (sul confine pachistano), partecipando ad operazioni contro terroristi di Al Qaeda e talebani, e riscuotendo il plauso dei colleghi stranieri (in particolar modo statunitensi).

 

Storia >

Struttura >

Selezione >

Ambito Operativo >

Armi >

Attivita’ Operative Note >

 

Operatori armati di pistole mitragliatrici H&K MP5 SD, ripresi nel corso di un’ esercitazione di evacuazione civili da aree di crisi