4° Reggimento Alpini Paracadutisti “Monte Cervino” – Armi

Ranger del Monte Cervino armato di fucili d’ assalto CAR M4 S.O.P.MOD. (Special Operations Peculiar Modification), equipaggiati con lanciagranate M203 ed ottiche ACOG. Sull’ elmetto e’ montato un intensificatore di luminescenza della Litton

Inizialmente equipaggiato con l’ obsoleto fucile d’ assalto Beretta SCP 70/90 (e proveniente dall’ armeria del 9° Reggimento d’ Assalto Incursori Paracadutisti “Col Moschin”), il reparto ha successivamente adottato gli Steyr AUG (anch’ essi dismessi dal “Col Moschin”), per poi passare alla carabina Colt M4 S.O.P.MOD. (Special Operations Peculiar Modification), equipaggiato con lanciagranate M203. Mentre lo Steyr e’ ancora utilizzato in climi montani, esso si e’ dimostrato del tutto inaffidabile in teatri desertici, a causa delle sabbie che causavano frequenti inceppamenti. In impiego anche il G36 della Hecker & Koch. Per quanto concerne le pistole mitragliatrici, il Plotone Ricognizione fa uso degli Hecker & Koch MP5 SD (silenziati). L’ arma da fianco standard è la classica Beretta 92FS, mentre quali armi d’ appoggio vengono impiegate le Minimi in cal.5,56mm e le MG42 in cal.7,62, particolarmente utile in teatri operativi ove tale munizionamento risulta di piu’ facile reperibilita’ rispetto al 5,56mm NATO. Il Reggimento ha anche in dotazione fucili a pompa Benelli M4 Super 90, lanciagranate Heckler & Koch HK69, lanciagranate automatici Mk19 Mod 3, e bombae a mano OD/82.

 

I tiratori scelti del Reggimento fanno uso degli Accuracy International AW (Arctic Warfare) in cal.7,62mm, dei Sako TRG 42 in cal.338 Lapua Magnum degli Heckler & Koch G3SG/1, e dei Barrett M95 ed M82 in 12.7mm. Tanto i calibri 338 quanto 12,7mm possono essere impiegati per il tiro anti materiale. Il Plotone Armi di Supporto ha in dotazione sistemi d’arma controcarro a media gittata MBDA MILAN, lanciarazzi controcarro Dynamit Nobel Panzerfaust 3-T, TOW e mortai da Hirtenberger Mod. M6C 21060mm.

 

Rangers armati di fucili d’ assalto CAR M4 S.O.P.MOD. (Special Operations Peculiar Modification), equipaggiati con lanciagranate M203 ed ottiche ACOG

Per quanto riguarda le ottiche in dotazione, sono presenti mirini ACOG ed Aimpoint, puntatori laser AN/PEQ 2 e DNS M 1700 (per il lanciagranate M203). I visori notturni in uso sono i Litton AN/PVS-17 e AN/PVS-7 ad intensificazione di luminescenza. Gli apparati radio in dotazione sono dei Marconi Selenia PPR (per trasmissioni a breve raggio) e le Thales AN/PRC 148. Per quanto concerne i mezzi, il Reggimento fa uso di motociclette enduro da 350cc, Land Rover AR90, Fiat VM90 in versione Torpedo e protetto, VM Lince protetto, VBL Puma 4×4, ACM Fiat 90, e del Veicolo Cingolato Blindato Modulare BV 206.

 

Storia >

Struttura >

Selezione >

Ambito Operativo >

Armi >

Attivita’ Operative Note >

 

Lo Steyr AUG viene utilizzato dal Monte Cervino esclusivamente al di fuori di contesti desertci, a causa dei problemi meccanici creati da sabbia e polveri