N.O.C.S. Nucleo Operativo Centrale di Sicurezza

L’ emblema del Nucleo Operativo Centrale di Sicurezza recante il motto in latino SICUT NOX SILENTI : SILENZIOSI COME LA NOTTE

Il N.O.C.S. è frutto dell’ esperienza triennale del Nucleo Anticommando, voluto nel 1974 dal capo dell’ Ufficio Antiterrorismo della Polizia di Stato Emilio Santillo ed inquadrato all’ interno del Servizio Di Sicurezza (S.D.S.). Creato per arginare la recrudescenza terroristica di quegli anni, l’ Anticommando fu costituito selezionando personale particolarmente capace nell’ utilizzo delle arti marziali e delle tecniche di difesa personale, prelevandolo direttamente dal gruppo sportivo delle ” Fiamme Oro “. I trentacinque candidati vennero addestrati al tiro con armi corte e lunghe, alla guida ” operativa “, al tiro di precisione e alle tecniche di assalto, divenendo pienamente operativi nel maggio del 1975, sotto il comando di Andrea Scandurra , ex membro delle Squadriglie Antibanditismo dispiegate sul finire degli anni ’60 in Sardegna e nel meridione d’ Italia onde contrastare il fenomeno mafioso in tali aree. Le occasioni per testare l’ effettiva efficienza del nuovo reparto non tardarono ad arrivare e l’ Anticommando si trovò a fronteggiare sia la formazione di estrema sinistra dei N.A.P. (Nuclei Armati Proletari), che il gruppo di estrema destra Ordine Nuovo, operazione quest’ultima che portò all’arresto dei ben noti latitanti Schiavone e Concutelli.

[break]

[break]
Addestramento al combattimento in ambiente urbano. Gli agenti sono armati di fucile d’ assalto israeliano IMI Galil ARM, in cal.5.56mm (munito di caricatore da 50 colpi) e di fucile a pompa semiautomatico Franchi SPAS 15 (foto N.O.C.S.)
[break][break]
Operatore del N.O.C.S.: il passamontagna , oltre a proteggere l’identità degli agenti , esercita una notevole capacità intimidatoria nei confronti dei sospetti

Con una direttiva emanata il 24 ottobre 1977, l’ allora Ministro dell’ Interno Francesco Cossiga, autorizzava la formazione delle Unità Interventi Speciali (UN.I.S.) in seno alle maggiori forze di polizia e dell’ Esercito. In forza di tale direttiva, ed al fine di conferire maggiore efficacia alla lotta contro il terrorismo, vengono fondati nel 1978 il S.I.S.Mi. (Servizio per le Informazioni e la Sicurezza Militare) ed il S.I.S.De. (Servizio per le Informazioni e la Sicurezza Democratica), rispettivamente i servizi di intelligence militari e civili, mentre l’ Ufficio Antiterrorismo muta in U.C.I.G.O.S. (Ufficio Centrale per Investigazioni Generali e Operazioni Speciali) , acquisendo il Nucleo Anticommando quale unità tattica sotto la nuova sigla N.O.C.S. (Nucleo Operativo Centrale di Sicurezza) e ponendolo sotto il comando del Direttore della 4a Divisione dell’ U.C.I.G.O.S.

[break][break]
[break]
[break][break]
Agente armato di pistola mitragliatrice Heckler & Koch MP5 in versione silenziata (foto N.O.C.S.)

Nel 1983, l’ U.C.I.G.O.S. viene promosso a Direzione, mutando in D.C.P.P. (Direzione Centrale Polizia di Prevenzione); nello stesso periodo, e fino al 1986, vengono introdotti taluni cambiamenti all’ interno del N.O.C.S. che lo porteranno ad includere nei propri compiti i servizi di protezione V.I.P. (Very Important Person) nei confronti dei dignitari di Paesi stranieri in visita in Italia o di personalità a rischio. La D.C.C.P., posta alle dipendenze del Dipartimento di Pubblica Sicurezza (D.P.S.), vede al proprio interno la Divisione Operazioni Speciali (D.O.S.), la quale si avvale del Nucleo Operativo Centrale di Sicurezza quale unità tattica.

[break][break]

Storia >

Struttura >

Selezione >

Attività Operative >

IL NOSTRO STORE

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito - By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito - The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close