Gennaio 2016, Raqqa: eliminazione High Value Target

Operatori dello Special Air Service si sono infiltrati a raqqa travestiti da spose islamiche.
Operatori dello Special Air Service si sono infiltrati a Raqqa travestiti da spose islamiche.

Il modus operandi e’ quello classico spesso impiegato dallo Special Air Service (S.A.S.), e l’audacia messa in campo per portare a termine l’operazione porta il marchio di fabbrica delle forze speciali di Sua Maesta’. Ad inizio Gennaio un distaccamento di otto operatori si e’ infiltratoa Raqq,  roccaforte siriana dell’ Islamic State (I.S.), per inidividuare ed eliminare un High Value Target (H.V.T.), uno dei comandanti del gruppo.


Dovendosi infiltrare in profondita’ in territorio nemico, gli operatori hanno ben pensato di attuare un camuffamento che avrebbe consentito loro di passare inosservati attraverso i checkpoint dei terroristi. Dopo essersi nascosti sotto dei burqa, i militari hanno iniziato il proprio viaggio verso Raqqa, dove sono arrivati indisturbati fingendosi le mogli di alcuni leader del gruppo. Dopo essere giunti in prossimita’ del bersaglio, un edificio dove si trovava l’ H.V.T., gli operatori hanno comunicato le coordinate ad un aereo AWACS (Airborne Early Warning and Control System) della US Airforce, che le ha a sua volta trasmesse ad un Unmaned Aerial Vehicle (U.A.V.) MQ-9 Reaper. Il drone e’ stato quindi dirottato verso il bersaglio, distruggendolo con un missile Hellfire.


Infografica riguardante il drone MQ-9 Reaper.
Infografica riguardante il drone MQ-9 Reaper.

Dopo la deflagrazione, un numero imprecisato di terroristi si e’ riversato in strada confuso. Secondo il Daily Express, gli operatori dello S.A.S., dismessi i panni delle spose islamiche, hanno aperto il fuoco, abbattendo diversi bersagli prima di ritirarsi. L’operazione e’ stata supportata da militanti anti I.S., che si sono occupati di infiltrare ed esfiltrare i commandos a bordo di pick up.


Sia lo Special Air Service che lo Special Boat Squadron sono attivi da mesi in Siria, spesso effettuando azioni a stretto contatto con le forze speciali statunitensi. Dopo aver portato a termine con successo l’eliminazione di Jihadi John ( al secolo Mohammed Emwazi) nel Novembre 2015, le forze speciali britanniche hanno ricevuto l’ordine di trovare ed uccidere Abu Rumaysah, che ha sostituito il primo in qualita’ di boia dell’Islamic State.

IL NOSTRO STORE

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito - By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito - The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close