G.I.G.N. – Groupe de Sécuritè et d’ Intervention de la Gendarmerie Nationale – Struttura

L’ infiltrazione tramite paracadute è la specialità dei team tre e quattro del G.I.G.N.
Il G.I.G.N. ha ricevuto la designazione di Equipe Commando Régionele d’ Intervention (E.C.R.I.), è inquadrato nello Squadrone 2/2 della Gendarmeria Mobile di Maisons-Alfort ed inserito all’ interno del Commandement des Operations Speciales (C.O.S.), il comando congiunto delle forze speciali francesi. Dal 1988 ad oggi, il personale è salito da cinquantasette a ottantasette operatori sotto il comando di cinque ufficiali della Gendarmerie Nationale, i quali sono sotto la diretta responsabilità del Ministro della Difesa, che dispone l’ impiego dell’ unità. Questa è formata da una cellula di comando, un plotone amministrazione e logistico, una sezione materiali speciali, una cellula specializzata in negoziazioni (formatasi nel 1993) e costituita da quattro uomini con almeno sei anni di esperienza nel gruppo ed infine quattro unità tattiche (uno dei quali è mantenuto in costante stato d’ allerta onde poter esser dispiegato nell’ arco di trenta minuti dalla richiesta d’ intervento). I team uno e due sono specializzati in operazioni subacquee e sono costituiti da una ventina circa di uomini, mentre le squadre tre e quattro (anch’ esse forti di una ventina di operatori) vengono costantemente addestrate ai lanci H.A.L.O. (High Altitude Low Opening) e H.A.H.O. (High Altitude High Opening) con il paracadute. La tecnica di lancio H.A.L.O. viene utilizzata dai reparti speciali per favorire l’ inserzione delle squadre in territorio ostile, senza che queste vengano avvistate prematuramente dal nemico: dopo un volo in caduta libera, il paracadute viene aperto a circa 900 metri dal suolo, permettendo agli operatori di toccare terra velocemente. Il lancio H.A.H.O. è di norma eseguito quando non esista il rischio di un avvistamento da parte delle forze nemiche e sia necessario “centrare” l’ obiettivo: planando gli operatori possono infatti arrivare ad atterrare direttamente sul tetto di un edificio, di un treno o di un aereo (che sia ovviamente fermo sulla pista!).
 
 
In presenza di cattive condizioni di luce le pistole mitragliatrici H&K possono essere munite di una piccola ma estremamente potente torcia prodotta dalla Sure Fire

Appare necessario sottolineare come, per quest’ ultima tecnica di inserzione, il paracadute utilizzato sia ben diverso da quelli di norma impiegati nei comuni lanci militari (per le infiltrazioni a lungo raggio per mezzo di paracadute vengono utilizzate calotte a profilo alare). Le due squadre paracadutate possono venire impiegate quali pattuglie di ricognitori a lungo raggio e fornire informazioni vitali per una successiva operazione, agendo anche in tandem con il Regiment de Parachutistes d’ Infanterie de Marine (1° R.P.I.M.A.) allo scopo di neutralizzare basi o campi di addestramento per terroristi. Il G.I.G.N. mantiene una propria unità di intelligence nota con il nome di Section de Reneignement (S.R.), alla quale è delegato il compito di analizzare situazioni instabili che possano richiedere l’ intervento del gruppo, nonchè realizzare i cosidetti “prosoprofili” dei terroristi coinvolti in eventuali azioni.

 

Storia >

Struttura >

Selezione >

Attività Operative >

IL NOSTRO STORE

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito - By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito - The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close