G.I.G.N. – Groupe de Sécuritè et d’ Intervention de la Gendarmerie Nationale – Selezione

Come molte altre unità d’ assalto, anche il G.I.G.N. utilizza cani addestrati nel fiutare la presenza di esplosivi o bloccare malviventi

Gli operatori del G.I.G.N. vengono selezionati tra i sottufficiali e gli ufficiali volontari (tutti con meno di trenta anni) che abbiano svolto un minimo di cinque anni nella Gendarmeria, preferibilmente tra le fila dei reparti antisommossa. Le selezioni avvengono una sola volta l’ anno, in primavera. Dopo una fase iniziale di valutazione delle domande di edesione al corso (e la somministrazione di un test scritto), i gendarmi, previa approvazione della commissione medica, vengono ammessi alle selezioni. Nel corso di questa prima fase, gli aspiranti devono cimentarsi in un percorso di guerra, nonchè in una prova di evasione e fuga ed in una sessione di tiro. Si passa poi alle prove di tiro con armi corte (ad una distanza di 25 metri dal bersaglio) e lunghe (100 metri), in entrambe delle quali è necessario portare i colpi in aree non vitali. Il corso base si articola in circa due mesi. Durante tale fase l’ attrito è del novanta per cento circa, ciò significa che solamente otto gendarmi ogni anno potranno unirsi al prestigioso reparto antiterrorismo . I fortunati che supereranno le selezioni verranno successivamente inviati a frequentare corsi di perfezionamento e specializzazione nelle tecniche di tiro, guida “operativa”, roccia, paracadutismo (presso la Scuola di Paracadutismo dell’ Esercito Francese a Pau o con l’ 11° Aviotrasportato a Bareges), sci (a Chamoneux), combattimento ravvicinato, corpo a corpo, nuoto subacqueo, il tutto per la durata di circa cinque mesi. I successivi trenta giorni vengono dedicati al perfezionamento delle tecniche di tiro con armi corte, lunghe e fucili di precisione . Previsto è inoltre un corso per K9, ovvero l’ addestramento e l’ impiego di unità cinofile per l’ individuazione di esplosivi o l’ arresto dei sospetti. Di notevole importanza i corsi di lancio con paracadute ad apertura comandata (della durata di mesi) e quelli di mobilità in acqua (al termine del quale, gli allievi effettueranno un lancio in acqua con gli uomini del Commando Hubert).
 
 
In equilibrio sul cornicione di un abitato, questo operatore effettua l’ avvicinamento ad una delle finestre

Gli agenti vengono successivamente inviati presso le unità G.I.G.N. per un periodo di tirocinio. Sfruttando l’ esperienza sul campo dei colleghi più anziani, le reclute apprenderanno le tecniche utilizzate per “neutralizzare” i sospetti, sedare rivolte, effettuare servizi di protezione di personalità e altre attività correlate. Solo al termine del tirocinio, i gendarmi potranno entrare a far parte a pieno titolo del gruppo. Come per tutte le unità antiterrorismo, l’ attività addestrativa non ha però termine con l’ addestramento iniziale, bensì viene protratta per tutta la carriera al fine di mantenere uno standard operativo ineccepibile. Gli operatori studiano costantemente i rapporti fatti pervenire dalle unità similari dei paesi alleati, e svolgono con queste una intensa attività addestrativa e di scambio al fine di acquisire un “modus operandi” standardizzato ed efficace nella risoluzione dei casi.
 

Storia >

Struttura >

Selezione >

Attività Operative >

IL NOSTRO STORE

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito - By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito - The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close