There is no custom code to display.

Category Archives: Intelligence

Raid in Yemen: ucciso operatore del SEAL Team Six

Raid in Yemen: ucciso operatore del SEAL Team Six

William “Ryan” Owens, il SEAL ucciso durante il raid.

Un membro del SEAL Team Six e’ morto ed altri sei militari sono stati feriti nel corso di un’ operazione nella provincia di Bayda, Yemen, lo scorso 29 Gennaio. L’operatore caduto in azione e’ il Chief Petty Officer William “Ryan” Owens. Tre colleghi di Owens hanno subito ferite di diversa entita’ nel corso dell’azione, mentre altri tre militari sono rimasti feriti quando l’MV-22 Osprey chiamato per l’evacuazione medica, e’ stato costretto ad un atterraggio d’emergenza. L’apparecchio, impossibilitato a decollare nuovamente, e’ stato distrutto sul posto. Nel corso del raid sono stati abbattuti un totale di 14 terroristi appartenenti ad Al Qaeda nella Penisola Araba (AQIP). Diversi di questi erano combattenti donne. Nessun ostile e’ stato fatto prigioniero. Secondo le autorita’ yemenite, tre membri di spicco di AQIP risultano essere stati eliminati nel corso del raid. Si tratta di Abdul-Raouf al-Dhahab, Sultan al-Dhahab, e Seif al-Nims. La famiglia al-Dahab e’ considerata un’importante alleato di Al Qaeda in Yemen. Un terzo membro della famiglia, Tarek al-Dahab, era stato eliminato da un drone alcuni anni orsono. AQIP e’ considerata una delle frange piu’ pericolose di Al Qaeda. Ad essa apparteneva Anwar al-Awlaki, di nazionalita’ americana e figura religiosa ispiratrice, tra gli altri, di Nidal Hasan, il Maggiore dell’ US Army responsabile per l’attacco a Fort Hood costato la vita a 13 militari il 5 Novembre 2009.

William “Ryan” Owens era di stanza presso Virginia Beach. Il trentaseienne operatore del SEAL Team Six (originario di Peoira, Illinois) era entrato nell’ US Navy nel 1988.

 

One shot, three kills: tiratore SAS elimina tre terroristi con un solo colpo

One shot, three kills: tiratore SAS elimina tre terroristi con un solo colpo

Il colpo aveva una probabilita’ su un milione di andare a segno, ma un tiratore scelto dello Special Air Service (SAS) ci e’ riuscito ugualmente. L’operatore ha sparato con il suo fucile di precisione Accuracy International L115A silenziato, uccidendo tre terroristi dell’Islamic State (IS). Il colpo calibro .338 Lapua Magnum era indirizzato verso un terrorista che… Leggi

Arriva la prima donna al 75th Ranger Regiment

Arriva la prima donna al 75th Ranger Regiment

In primavera il 75th Ranger Regiment dell’ US Army aprira’ le porte alla prima Ranger donna. Si tratta dell’unica candidata ad aver fino ad ora completato con successo il corso di selezione. Il Reggimento aveva precedentemente richiesto che l’accesso alle donne fosse precluso, ed in molti avevano criticato il fatto che gli standard di selezione… Leggi

Presidenza Trump: forze speciali e servizi di sicurezza veglieranno sull’inaugurazione

Presidenza Trump: forze speciali e servizi di sicurezza veglieranno sull’inaugurazione

28,000 tra agenti di polizia e membri dello US Secret Service e della US National Guard veglieranno sull’inaugurazione della presidenza di Donald Trump. Il servizio segreto, che e’ responsabile per il coordinamento dell’intera operazione, ha dispiegato sul campo anche apparati per la sicurezza elettronica. Pronto anche il piano d’evacuazione per il Presidente Trump in caso… Leggi

Libia: gli Incursori in azione a Sirte sotto l’ala dei Servizi

Libia: gli Incursori in azione a Sirte sotto l’ala dei Servizi

Sembra ormai confermato come aliquote del C.O.F.S. (Comando interforze per le Operazioni delle Forze Speciali) siano impegnate in questi giorni nelle operazioni belliche, volte alla liberazione di Sirte dai terroristi del Califfato. L’Italia non ha ufficialmente reparti militari impiegati in azioni dirette, e per far cio’ che questo avvenga, l’attivazione degli incursori e’ stata autorizzata lo… Leggi

Londra: 600 specialisti armati a garantire la sicurezza sulle strade

Londra: 600 specialisti armati a garantire la sicurezza sulle strade

E’ stata denominata operazione “Hercules” ed ha avuto inizio stamane con il dispiegamento di 600 specialisti della Metropolitan Police nei luoghi simbolo di Londra. Gli agenti sono noti come Counter Terrorism Specialist Firearms Officers, e sono muniti di carabine Sig MCX, pistole Glock 17, fucili a pompa Remington 870 ed equipaggiamento specialistico come scudi balistici ed apparecchiature per… Leggi

Italia, allerta terrorismo mai cosi’ alta: GIS e NOCS pronti all’intervento

Italia, allerta terrorismo mai cosi’ alta: GIS e NOCS pronti all’intervento

L’allerta terrorismo in Italia non e’ mai stata cosi’ elevata, arrivando a superare i livelli degli Anni di Piombo. La possibilita’ di un attentato da parte di terroristi islamici ha portato all’ideazione di un piano di intervento nazionale, che prevede che la Penisola venga divisa in due per quanto concerne l’intervento dei reparti speciali. Il… Leggi

Lupi solitari dell’ISIS fra i rifugiati diretti verso l’Europa

Lupi solitari dell’ISIS fra i rifugiati diretti verso l’Europa

Dalla sua base di Mosul, Iraq, il generale Peshmerga Bahram Arif Yassin avverte l’Europa della catastrofe in atto. “L’ Islamic State sta perdendo sui fronti di guerra, quindi la loro nuova strategia e’ quella di inviare uomini e donne verso l’Europa, sfruttando i flussi dell’immigrazione illegale”, spiega Yassin. Si tratta spesso di soggetti che non… Leggi

La denuncia del G.I.G.N.: mai autorizzati ad intervenire al Bataclan

La denuncia del G.I.G.N.: mai autorizzati ad intervenire al Bataclan

Una lettera anonima scritta dagli uomini del G.I.G.N. Groupe d’intervention de la (Gendarmerie Nationale) ed inviata al Canard Enchaîné, mette sotto accusa il comandante dell’unita’ per la mancata risposta la sera del 13 Novembre 2015 al teatro Bataclan. Secondo i gendarmi, il colonnello Hubert Bonneau si sarebbe trincerato dietro a competenze territoriali per evitare di… Leggi

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito - By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito - The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close